Notizie
Home > Notizie > Di sole, di vento, di mare, di terra

Di sole, di vento, di mare, di terra

Salvatore Marsillo
Dal n.190 di
Fotografia

Tenimenti Grieco, una delle realtà vitivinicole più vitali del panorama enologico molisano, dal 2014 appartiene alla famiglia Grieco, imprenditori pugliesi con esperienza anche nel campo vinicolo, i quali hanno rilevato una proprietà già consolidata sul territorio, Masserie Flocco. Il legame con la terra e con le sue origini, già forte nella precedente gestione, è stato ulteriormente rafforzato; storicamente il Molise fu dominato dai Sanniti ma per la sua posizione geografica, al confine con la Campania, fu influenzato anche dagli Osci, che l’abitavano. Per marcare la connessione con questo popolo, le cui tracce sono rimaste nelle radici di questo territorio, due etichette della cantina sono state chiamate Anima Osca, una a base di Falanghina, Chardonnay e Pinot Bianco, l’altra a base di Montepulciano, Cabernet Sauvignon e Syrah, due vini semplici e schietti, lavorati interamente in acciaio come tutti gli altri prodotti della casa, una scelta specifica per mantenere intatta e riconoscibile la tipicità del terroir impressa nelle uve. Attualmente la tenuta ha una superficie vitata di 85 ettari, situati lungo le dorsali della valle del fiume Biferno, in prossimità della costa, da cui distano appena 10 km. I vigneti, posti su terreni di origine alluvionale, si affacciano direttamente sull’Adriatico e sulle Isole Tremiti, dando vita a vini dalla spiccata mineralità e dal temperamento inimitabile, frutto delle preponderanti componenti ambientali: il sole, il vento, il mare e la terra.

Tra i vini della cantina che rispecchiano maggiormente queste caratteristiche troviamo il rosso Sangue di Buoi, rientrante nella denominazione Biferno, a base di Montepulciano all’80% e Aglianico, allevati con la tradizionale pergola abruzzese. Il mosto è fermentato in acciaio per circa 7-10 giorni con successiva macerazione sulle bucce per ulteriori 10 giorni. Délestage periodici, fermentazione malolattica e affinamento in acciaio completano il processo produttivo di questo vino che nel millesimo 2011 sfavilla di un rosso rubino intenso con riflessi ciclamino. Evidenti profumi di viola e rosa canina dànno la stura a confettura di mirtilli, liquirizia e grani di pepe nero con pennellate scure di tuberi, humus e funghi essiccati a completare il quadro olfattivo. Il sorso, caldo e saporito, esprime una piacevole morbidezza, con ritorni terragni e una buona persistenza fruttata.

Infine suggeriamo caldamente di andare di persona in azienda per toccare con mano la magia di questi luoghi e per godere del panorama idilliaco tratteggiato dai filari che si proiettano verso il mare, magari in occasione di Cantine Aperte, l’iniziativa lanciata ben 23 anni fa dal Movimento per il Turismo del Vino, che quest’anno si terrà nei giorni 28 e 29 Maggio e che nel Molise vedrà coinvolte oltre a Tenimenti Grieco altre cinque aziende, Angelo D’Uva, Borgo di Colloredo, Cantine Terresacre, La Cantina di Remo e Vinica. Anche se, per quanto ci riguarda, le cantine dovrebbero essere aperte tutto l’anno.

Tenimenti Grieco
Contrada Difensola snc
86045 Portocannone (CB)
Tel. 0875 590032
info@tenimentigrieco.it
www.tenimentigrieco.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina