Notizie
Home > Notizie > Il Presidente Gentiluomo

Il Presidente Gentiluomo

Franco M. Ricci
Dal n.178 di
Fotografia

Il prossimo 23 Marzo Terenzio Medri compie 70 anni. Ricordo con affetto questa data. E con altrettanto affetto i suoi 8 anni alla conduzione di un’Associazione di Sommelier che stentava a crescere con il passare del tempo nuovo.

La sua forza è stata (ed è, sia ben chiaro) quella della gente di Romagna, e anche la sua allegra simpatia, la sua capacità di essere sempre presente, senza paura, la sua capacità di far rispettare le regole.

Aveva ben compreso del resto che la forza di un’Associazione come la nostra erano le realtà Regionali.

Le Regioni che amava e rispettava. Perché erano le Regioni a parlare di Vino, a raccontarlo, a lavorare per la cultura del nostro Paese. Soltanto le Regioni potevano portare lustro all’Associazione intera. Soltanto a loro era demandato l'incarico di organizzare i Corsi e fare iscritti.

Lungimirante? No, semplicemente fedele lettore di una realtà che sarebbe cresciuta unicamente con la crescita dei vari territori. E lui, Terenzio, amava (e ama) il nostro.

Lo considera un’eccellenza, ed era orgoglioso di costatarne la crescita smisurata, le innovazioni, le grandi manifestazioni, i grandissimi eventi che uno per uno esaltavano alla grande l'Associazione tutta.

Noi, caro Terenzio, abbiamo continuato a darti quelle soddisfazioni che meritavi. Abbiamo continuato a cercare di fare grande il Paese del Vino e dell'Olio, abbiamo continuato a farti felice e farti acclamare la nostra capacità di impegno. Lo notiamo quando vieni a trovarci con la stessa faccia, gli stessi occhi, lo stesso orgoglio.

Auguri per i prossimi cent'anni, Presidente gentiluomo.

Nella foto a destra il Presidente Medri consegna l'Oscar del Vino 2006 al Marchese Carlo Guerrieri Gonzaga. Con loro, nella foto, Antonella Clerici e Franco Ricci.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina