Notizie
Home > Notizie > Aria Pulita

Aria Pulita

Franco M. Ricci
Dal n.177 di
Fotografia

Martedì scorso 23 Febbraio “abbiamo fatto” 350 Sommelier.
Nuovi di zecca. Bravi. Felici. Pieni di entusiasmo, fiducia, aspettative.

Ho percepito tutto questo. Era palpabile il clima, quello che avvolgeva la Sala attrezzata dalle 8 alle 20 del Rome Cavalieri, era magia di un’atmosfera gioiosa fatta di tanti elementi: il tavolo della Prova di Servizio e della restituzione della Carta dei Vini elaborata dagli Allievi stessi, quello dell'Abbinamento con cibo e vino, i tavoli per la degustazione del vino con i 25 Docenti venuti anche da tutta Italia per uno stage di prova di esami.

Poi il Salotto, dove personalmente li ho salutati, uno ad uno, accomiatandoli con i complimenti e l'arrivederci al 18 Marzo per la festa della loro intronizzazione a Sommelier.

Ecco, ho respirato tutto questo. Era aria pulita.

La grandezza della nostra organizzazione, affascina, stupisce ed è subito orgoglio.

Eppure fuori piove. Guardo in giro e non trovo neppure pulizia intellettuale. Notizie artatamente fasulle, montate con bugie appositamente costruite, con il solo movente dell’invidia e della gelosia.

Pavidi silenzi di altre professionalità solo per la paura di allearsi, per non creare malumori: "famo ‘na cosa co’ questi e pure co’ quest'artri. Presentamo un libro a Milano e famo ‘na degustazione a Roma..."

La notizia più imbecille l'ho trovata sul Corriere della Sera che annunciava a grandi titoli una App sul vino come se fosse la notizia del secolo. Del tipo "notiziona: mai successo prima"!
Ovviamente, ho fatto presente al giornale che noi l'Applicazione della Guida BIBENDA la facciamo già da 10 anni. Risposta: ma si trattava di una piccola notizia...
Con noi sarebbe stata grande.

Poi il “sapere” di docenti improvvisati; una che per la degustazione adopera i vini che vende il marito, l'altro che si fa il corso da solo per risparmiare e per farsi il bottino. In Piemonte hanno idee confuse, ma anche al sud...

Insomma, proteggersi con il MONDO BIBENDA e in CASA FONDAZIONE lo trovo un ombrello provvidenziale, lo trovo vero, leale ma, soprattutto, con l'autenticità di una crescita culturale vera per chi vi si ripara.

Non mi sembra giusto continuare in questa farsa. Non voglio più far parte di quelli buoni per tutti i partiti.
Non voglio stare con chi non ha il coraggio delle scelte.
Non voglio pseudo amicizie aperte a prostituzioni di ogni genere.
Voglio allearmi con un solo partito, quello della sincerità e della lealtà, che sappia comprendere e sposare la nostra deontologia e la nostra professionalità. Tutto il resto è noia.

Voglio respirare l'aria pulita di martedì scorso. Sempre.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina