Notizie
Home > Notizie > Manifesto della Gallura

Manifesto della Gallura

Salvatore Marsillo
Dal n.168 di
Fotografia

In Sardegna le distese dei filari marcano profondamente il paesaggio, dalle fertili pianure che costeggiano il mare fino all’alta collina e alle zone più interne, un territorio dai tanti ecosistemi, baciato dal sole per gran parte dell’anno e battuto dai forti venti di Maestrale e Scirocco. La vitivinicoltura ha sempre giocato un ruolo fondamentale in questa regione dotata di una conformazione orogenetica e territoriale che consente produzioni enologiche di elevata qualità con picchi di eccellenza in alcune zone come la Gallura, a nord-ovest dell’isola, e il Sulcis, a sud-est. Nell’Alta Gallura, tra i paesi Sant’Antonio di Gallura e Luras, si trova la cantina Jankara, i cui fondatori, Angela e Renato Spanu, sin dall’inizio dell’attività (nel 2006) hanno riversato il proprio entusiasmo sulla coltivazione e vinificazione del Vermentino. Anche se quest’anno l’azienda Jankara - termine derivante dalla crasi dei nomi dei due cru di proprietà Jannaca e Karana - ha arricchito la gamma con il rosso Igt Lu Nieddu, realizzato con un’inusuale mescolanza degli autoctoni Cannonau, Caricaggiola e Pascale col Cabernet Franc e con i piemontesi Barbera e Dolcetto, è senz’altro grazie al primo nato della casa che la propria fama ha valicato i confini isolani. Questo bianco, rientrante nella denominazione Vermentino di Gallura Superiore, è realizzato con uve Vermentino al 100%, raccolte verso la fine di settembre e lavorate interamente in acciaio; dopo un affinamento di 7 mesi, sempre in acciaio, il vino è pronto per il mercato.

Notevole l’annata 2013 che abbaglia l’occhio con un giallo paglierino squillante, venato da screziature oro verde. Melone, pera estiva, susine goccia d’oro e un refolo di mimose anticipano un’invitante nota odorosa di basilico e timo e ancora tanta macchia mediterranea, superbamente rappresentata da mirto, erica e lentisco, con una mineralità poderosa che richiama alla memoria le rocce arse dal solleone e incrostate di salsedine. Il sorso è in linea con ciò che ci si aspetta da un originale Vermentino gallurese ma sa essere anche sorprendente per l’intensità e la tenacia delle percezioni gustative, dapprima freschissime, affilate, quasi graffianti, quindi sapidissime, mutuate dal terreno granitico della zona di origine, che trasformano questo vino in un manifesto, un proclama sincero e accorato del territorio della Gallura.

Jankara
Via Regina Elena, 55
07030 Sant’Antonio di Gallura (OT)
Tel. 349 4381296
www.vinijankara.com
renato@vinijankara.com

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina