Notizie
Home > Notizie > Ciao Colle Picchioni, ciao Marino, ciao Paola!

Ciao Colle Picchioni, ciao Marino, ciao Paola!

Franco M. Ricci
Dal n.161 di
Fotografia

Paola Di Mauro il 12 Ottobre scorso ci ha lasciato, ha raggiunto Luigi Veronelli; i due amici del cuore e della mente, di nuovo insieme. La sua faccia di gioia sempre pronta ad un confronto sereno, a donare pace ed equilibrio, ma anche sempre pronta, sfacciatamente pronta, a prepararti un piatto di cacio e pepe, non la rivedremo più.

È stata un produttore di Vino del Lazio. Di quel Lazio che ha sempre voluto grande, la promotrice di un risorgimento di cui sentiva certezza nel vino e nella nostra amicizia.

Un’amicizia che è stata artefice della grande evoluzione della Scuola di Sommelier di Roma, ha gioito nel farla sua, nel sentirsi madre e madrina, nel condividere con la sua romanità ogni valore di riscatto ed evoluzione del vino e della sua parola.

Era radiosa quando riceveva il Premio per i suoi vini e raggiante mentre assieme a quei 5 grappoli le consegnai 80 rose rosse per il suo compleanno.

Quest'anno, che per la prima volta di premi ne aveva presi due dalla nostra BIBENDA 2016, l'ha saputo da Armando che ha ricevuto un piccolo assenso gioioso.

Chissà, forse l'ultimo cenno di una piccola gioia prima di meritarsi quella enorme del Paradiso.

Paola era Colle Picchioni, era il Vassallo e le Vignole, era Donna Paola.

Quel sorriso, quel gaudio, quella serenità resteranno nel cuore di tutti noi che l'abbiamo amata. E resteranno soprattutto con suo figlio Armando e Valerio suo nipote.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina