Notizie
Home > Notizie > Vespaiolo di Vignaioli Contrà Soarda

Vespaiolo di Vignaioli Contrà Soarda

Salvatore Marsillo
Dal n.155 di
Fotografia

Nota soprattutto per il dolce Torcolato, la denominazione Breganze, istituita nel 1969, offre in realtà un ampio ventaglio di proposte, frutto di un retaggio enologico molto antico. Nel territorio della Doc sono state rinvenute tracce documentali della vite risalenti al 1300, come risulta da atti di compravendita di terreni vitati datati in quell’epoca. Nella zona di produzione, delimitata dai fiumi Astico e Brenta e comprendente alcuni comuni della provincia di Vicenza, hanno trovato l’habitat ideale l’uva Vespaiola, che è alla base non solo del Torcolato ma di una serie di prodotti vinificati in secco, e diversi vitigni di importazione, come Chardonnay, Pinot Bianco, Cabernet Sauvignon e Pinot Nero, che si sono acclimatati alla perfezione in quest’area. Per valorizzare il patrimonio enoico della denominazione, nel 2000 è stata istituita la Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze che si sviluppa lungo la fascia pedemontana vicentina; il percorso parte dalla cittadina di Thiene e va a toccare i centri dove risiedono le più belle testimonianze palladiane. Dopo aver raggiunto Breganze, la strada passa per il comune di Sandrigo, patria del baccalà alla vicentina, per Mason Vicentino e Marostica, per arrivare infine a Bassano del Grappa. Nella frazione San Michele di Bassano del Grappa, ai piedi dell’Altopiano di Asiago, è situata la cantina Vignaioli Contrà Soarda, che dal 1904 è tra le più efficaci interpreti delle potenzialità di questo territorio. La tenuta si estende su una superfice di 12 ettari interamente collinari, di origine vulcanica e caratterizzati da una forte pendenza, il termine ‘soarda’ nella toponomastica bassanese significa appunto “sul pendio”. In virtù di questa morfologia il sistema di allevamento è “a ritocchino” che prevede l’orientamento dei filari secondo la massima pendenza del terreno e ha il vantaggio di facilitare il deflusso delle acque. Oltre alla Vespaiola nel vigneto aziendale trovano spazio la Garganega, il Marzemino, il Merlot e il Pinot Nero.

Il Vespaiolo Superiore Vignasilan provenie dalla vigna omonima, con esposizione a est-ovest, densità di 4.500 viti per ha e resa di appena 1,5 Kg per pianta. Attraverso il controllo delle temperatura, che non supera i 15° C, la fermentazione si protrae per 60 giorni con rimontaggi quotidiani sulle fecce fini; l’affinamento in acciaio per un anno e la sosta in bottiglia per altri due consegnano un vino con una prospettiva di invecchiamento fino a dieci anni. Nell’annata 2010 il Vignasilan rivela già una buona maturità: all’occhio si presenta con un bel colore giallo oro e al naso riversa una cornucopia colma di lavanda e caprifoglio, frutti misti maturi (ananas, passion fruit, mandarino giapponese e nespole), basilico e soffusa mineralità. Nel palato dilaga per morbidezza e ampiezza della dorsale fresco-sapida, soffermandosi in chiusura su sensazioni fruttate e di idrocarburi.

Vignaioli Contrà Soarda
Strada Soarda, 26
36061San Michele (VI)
Tel. 0424 505562
www.contrasoarda.it
info@contrasoarda.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina