Notizie
Home > Notizie > Puntara, un Cabernet dalla Valpolicella

Puntara, un Cabernet dalla Valpolicella

Salvatore Marsillo
Dal n.154 di
Fotografia

Irrituale ma non raro trovare un Cabernet Sauvignon in purezza proveniente dalla terra dell’Amarone. La tenuta Montecariano, situata nella parte meridionale della fascia collinare che separa Fumane da Marano, oltre a una linea di etichette comprendente Amarone, Ripasso e Valpolicella Doc, produce l’Igp Puntara che, pur essendo realizzato interamente con questo vitigno non autoctono, segue quel gusto per l’appassimento che è insito nel DNA della tradizione vinicola valpolicellese. I filari di Cabernet Sauvignon in realtà occupano una piccola parte dei 21 ettari vitati di proprietà dell’azienda (occupati soprattutto da Corvina, Corvinone e Rondinella più da altre varietà locali come Pelara, Oseleta, Molinara, Teroldego e Croatina) e affondano le radici in terreni formatisi in seguito alle alluvioni quaternarie, costituiti da calcari terrosi e ricchi di componenti organiche e di macroelementi; i grappoli sono vendemmiati verso la metà di ottobre dopo un periodo di surmaturazione sulla pianta e sono lasciati ad appassire per 30 giorni. Al termine della fermentazione in acciaio parte la fase dell’invecchiamento che si protrarrà per 30 mesi tra botti di Allier e di Slavonia.

Il Puntara è un vino muscolare, di grande spessore che trova nel tempo il suo migliore alleato; esemplare l’annata 2006 che si rivela all’occhio con una sfumatura compiutamente granato; prodigioso il naso dall'entrata limpida e altisonante, densa di aromi indicativi di uno stato evolutivo al picco della plenitude e che spaziano dalle violette candite alle more carnose, dall’anice stellato alla paprika piccante. Con l’ossigenazione sfodera note più “scure” di erbe essiccate, radice di liquirizia, foxy e cioccolatino alla ciliegia con una sottolineatura balsamica a chiudere la parata. L’ingresso nel palato è al contempo potente e setosa, si captano cospicua massa tattile con tannini fitti e ottimamente integrati; il sorso avvolge il cavo orale in una burrosa carezza a cui fanno da contraltare un’acidità a spalle larghe e riverberi minerali che si intrecciano nel finale a ricordi vanigliati e finemente boisé.

Montecariano
Via Valena, 3
37029 San Pietro in Cariano (VR)
Tel. 045 6838335
www.montecariano.it
montecariano@montecariano.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina