Notizie
Home > Notizie > Benvenuta Primavera del Prosecco!

Benvenuta Primavera del Prosecco!

Salvatore Marsillo
Dal n.139 di
Fotografia

Il prossimo 14 marzo parte la Primavera del Prosecco, una kermesse enoturistica giunta quest’anno alla ventesima edizione, nata dalla collaborazione tra cantine, strutture ricettive e associazioni culturali dell’Alta Marca Trevigiana; attraverso un unico grande percorso, che si snoda tra 11 comuni dell'area storica di produzione del Prosecco Superiore, la Primavera offre l’opportunità di conoscere un territorio famoso nel mondo per il vino spumante ma che annovera molte altre attrattive ancora poco note. Infatti accanto ai vigneti che tappezzano i pendii della Docg Conegliano-Valdobbiadene c’è tutto un mondo da scoprire fatto di borghi medioevali, antiche pievi e vecchi castelli. L’esposizione di Santo Stefano, frazione del comune di Valdobbiadene, apre ufficialmente la Primavera del Prosecco con l’obiettivo di sponsorizzare soprattutto i produttori locali; a tal fine la Pro Loco ha organizzato serate a tema, degustazioni ed escursioni tra i filari. La Primavera prosegue sulla stessa lunghezza d’onda fino al 14 Giugno con le iniziative promosse da Villa di Cordigliano e Col San Martino (dal 28 Marzo), da San Pietro di Barbozza (dal 4 Aprile) e dagli altri comuni coinvolti nella manifestazione.

La Primavera del Prosecco farà tappa a Conegliano il 23 Maggio; sono previste degustazioni guidate da sommelier, assaggi dei prodotti dell’agroalimentare locale e visite guidate della città. L’occasione è ghiotta per passare in rassegna le varie versioni del Prosecco Superiore, nelle tipologie Spumante, Frizzante e Fermo, per assaporare il Prosecco di “Cartizze”, un cru di 107 ettari racchiuso tra le colline di San Pietro di Barbozza, Santo Stefano e Saccol, o per sperimentare qualcuno degli spumanti prodotti nelle 43 Rive presenti nel territorio di Conegliano Valdobbiadene. Il termine “Rive” nel dialetto locale indica i vigneti posti in forte pendenza, lavorabili solo manualmente, ognuno dei quali possiede specifiche caratteristiche ed espressioni territoriali. Durante la Primavera si potranno degustare anche alcune rarità enologiche come il Verdiso IGT, a base dell’omonimo vitigno autoctono, profumato di fiori bianchi e mela acerba, secco e vivace nel palato con un finale leggermente ammandorlato, il Refrontolo Passito, prodotto con uve Marzemino di Refrontolo da cui si ricava un vino amabile, dagli aromi di more e marasche, e il Torchiato di Fregona, realizzato con grappoli di Prosecco, Verdiso e Boschera, lasciati appassire sino a primavera e pigiati in torchi manuali. Con la maturazione in legno, protratta fino all’inizio dell’anno successivo, il Torchiato acquisisce un colore dorato e intensi profumi di miele e frutta gialla in confettura, con un sapore dolce ed equilibrato.

Per chi vuole affiancare le degustazioni enogastronomiche al contatto con la natura, in occasione della Primavera del Prosecco sono resi accessibili scorci dell'ambiente rurale solitamente non aperti ai turisti; si potrà quindi salire fino alla chiesetta dei Ronch, scendere nelle fenditure della roccia delle Grotte del Caglieron o visitare il santuario della Madonna del Carmine. I tragitti aperti toccano anche le casere lungo le Rive e l’Anello del Prosecco, un itinerario naturalistico di circa 8 Km che parte da San Pietro di Barbozza e che, lungo il percorso, ospita Vignarte, un orto disseminato di statue scolpite nel legno di castagno da artisti locali. Agli amanti dell’arte suggeriamo anche di fare un salto a Possagno, in provincia di Treviso, dove nel 1757 è nato il grande scultore neoclassico Antonio Canova. Qui si possono visitare la Casa natale dell’artista, adibita a museo, e la Gipsoteca realizzata nel 1836, che raccoglie quasi tutti i modelli originali delle sue sculture, i gessi, i bozzetti in terracotta, i disegni e i dipinti.

Comitato Primavera del Prosecco Superiore
Piazza Squillace, 4
31030 Combai (TV)
Tel. 0438 893385
www.primaveradelprosecco.it
info@primaveradelprosecco.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina