Notizie
Home > Notizie > Vino Santo

Vino Santo

Daniele Liurni
Dal n.125 di
Fotografia

Coordinate essenziali: Italia, Trentino, vigna di Nosiola atta a produrre Vino Santo. Il resto è storia ed emozioni. Per produrlo si utilizzano i grappoli spargoli di vecchi vigneti posti in pochi e ben distinti appezzamenti che permettono un lunghissimo appassimento dell'uva. Il Trentino Vino Santo, è un vino orami raro da trovare anche nelle enoteche più fornite, un gioiello enologico italiano messo in ombra dai "colleghi" più blasonati del reparto vini dolci che però sa dare, forse come solo poche vere eccellenze sanno fare, grandi emozioni a chi riesce ad avere la giusta pazienza per consentir esso di evolversi e maturare in bottiglia dopo un lungo e laborioso processo produttivo. Le uve spargole sono quelle della Nosiola, un vitigno a bacca bianca - l'unico "autoctono" del Trentino - coltivato nella zona di Toblino e della Valle dei Laghi, di cui solamente il 10% è ritenuto idoneo per l'appassimento dai produttori locali. Raccolte e selezionate a mano con molta cura ed attenzione le uve vendemmiate ad Ottobre vengono poste su graticci di legno con una rete metallica chiamati "arèle" dove rimangono ad asciugare per circa 5 mesi dolcemente cullate dall' "Ora del Garda", il tipico vento locale che sale dai laghi e dai boschi circostanti, finché attaccate dalla Botrytis cinerea arrivano a perdere l'80% di umidità e quindi di resa. È questo il periodo della Settimana Santa in cui la Nosiola passita viene finalmente pigiata in un torchio: si dice sia per questo che il Vino Santo ha tale nome, ma c'è chi è pronto a giurare che sia perché è proprio la pazienza di un Santo quella che ci vuole per produrlo!

Soprattutto perché da questo momento in poi il vino deve riposare e maturare per almeno altri tre anni in piccole botti di rovere, prima di finire in bottiglia e poi nelle nostre cantine.
Un lavoro così imponente, le bassissime rese e quindi la scarsa quantità di bottiglie prodotte, nonché la necessità di considerare un lungo periodo di attesa prima della commercializzazione rendono questo vino una vera sfida per le aziende vinicole, motivo per il quale rischia l' estinzione. Per scongiurare questa eventualità e per creare uno standard qualitativo elevato, le 5 aziende produttrici di Vino Santo si sono riunite in un consorzio, l'Associazione Vignaioli del Vino Santo Trentino Doc che, anche grazie al supporto di Sloow Food che ne ha sposato la causa, sta facendo grandi sforzi per continuare la produzione di questa vera perla enologica della Regione e del Paese.

L’azienda agricola e distilleria Francesco Poli, di Santa Massenza, è una splendida realtà affacciata sul lago che dà il nome a questa frazione di Vezzano e produce un Vino Santo davvero notevole oltre che dotato di una spiccata personalità che lo rende unicamente diverso dagli altri. "Il Nosioi" dell'annata 2002, dopo 12 anni dalla vendemmia e 4 di botte piccola, si presenta con un bellissimo colore ambrato con riflessi oro antico, luminosissimo e denso nel bicchiere; al naso spiccano intensi aromi di frutta tropicale matura, ananas sciroppato, mango maturo, poi sferzate floreali di ginestra, camomilla ed erbe e fiori di montagna, note scure di miele di castagno e l'immancabile accenno alla frutta secca tipico del vitigno Nosiola, con un chiaro rimando al dattero e al mallo di noce.

In bocca è suadente, rotondo e dolcissimo ma mai stucchevole (160g/l di residuo zuccherino per 6,70g/l di acidità totale e 12,5% di alcol svolto), con una bella spalla acida a sostenere i richiami al miele stavolta d'acacia e al tiglio in una vivace progressione su note fruttate e minerali fino ad una chiusura appagante e in perfetto equilibrio. L'abbinamento perfetto è con i formaggi erborinati, dal Gorgonzola al Blue Stilton al Roquefort; interessante anche la risposta con una scaloppa di foie gras con mele caramellate al rosmarino e come fine pasto su un tradizionale zelten, dolce tipico trentino per le feste Natalizie simile al pan dolce genovese, con frutta secca, canditi e noci.

Francesco Poli 
Via del Lago, 13 
38070 Santa Massenza di Vezzano (TN)
Tel. 0461 340090
www.distilleriafrancesco.it
info@distilleriafrancesco.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina