Notizie
Home > Notizie > Sauvignon Attems, tutto il buono del Friuli

Sauvignon Attems, tutto il buono del Friuli

Salvatore Marsillo
Dal n.119 di
Fotografia

L’azienda friulana Attems, situata nel cuore del Collio Goriziano, è sinonimo incontrastato di viticoltura di qualità, fama che si è guadagnata sul campo vendemmia dopo vendemmia e che da anni l’accompagna in tutto il mondo. Il vino più blasonato della cantina è il Sauvignon Cicinis, così chiamato dall’omonima collina, ma anche il Sauvignon base della casa ha tutte le carte in regola per affascinare al primo sorso; abbiamo provato questo gioiellino, dal colore giallo paglierino virante al verdognolo e dal moderato tenore alcolico (12,5%), nell’annata 2013 e siamo stati travolti dalla sua micidiale profondità gustativa. Infatti se l’olfatto rispetta perfettamente le aspettative, in modo oseremmo dire “libresco”, con il verde d’esordio netto ma non strillato, reso da felce, cespuglio di bosso e ortiche, e con una nota citrina e una sfumatura di polvere di marmo a chiudere, il sorso ci restituisce un vino di dimensioni titaniche, forte di una notevole concentrazione di elementi minerali tanto da renderlo salino e pietroso ma senza appesantire eccessivamente la beva. A stemperare una percezione tattile così importante, interviene un’acidità lucida e affilata di imperturbabili nitore e persistenza che richiama la frutta acerba, pesche bianche in particolare, il lime e la scorza del bergamotto. In questo Sauvignon si riconoscono con evidenza lapalissiana gli influssi di un’annata pressoché perfetta, graziata da un andamento climatico ottimale soprattutto in estate. Durante giugno e luglio le temperature sono rimaste nella media stagionale, permettendo la regolare evoluzione degli stadi fenologici e il corretto sviluppo degli acini; dalla metà di agosto si sono verificate forti escursioni termiche tra il giorno e la notte che hanno favorito la concentrazione dei precursori aromatici.

Ma a forgiarne l’anima battagliera sono state soprattutto le caratteristiche del terreno di provenienza delle uve, ricco di marne e arenarie di origine eocenica, formatesi oltre 50 milioni di anni fa dal sollevamento dei fondali marini.
E se il poeta e filosofo Henri-Frédéric Amiel scriveva che "un paesaggio è uno stato d'animo", questo Sauvignon dimostra ancora una volta come sia possibile realizzare la perfetta identificazione tra vino e territorio, attraverso un’alchimia, un tocco di altissima ispirazione in cui l’uno si rispecchia nell’altro, irradiando a piene mani una sensazione di benessere e appagamento.

Cantina Attems
Via Aquileia, 30
34070 Capriva del Friuli (GO)
Tel. 0481 806098
www.attems.it
info@frescobaldi.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina