Notizie
Home > Notizie > La vera magia è sentirsi insieme

La vera magia è sentirsi insieme

Franco M. Ricci
Dal n.103 di
Fotografia

Il calore umano trasmesso dal vino attraverso la sua cultura e attraverso le sue diversità a volte non basta a farci sentire “insieme” alla gente, alle persone che ci circondano, che condividono i nostri ideali di protagonisti del grande spazio del Vino.

Sentirsi “insieme” vuol dire condividere le strategie con i Produttori intelligenti. Significa “usare” le Istituzioni per eliminare quanto più possibile burocrazie sempre più deleterie. Vuol dire colloquiare con i Giornalisti perspicaci per collaborare nell’obiettivo condiviso di una comunicazione efficace.

Sentirsi “insieme” significa creare attrazione verso l’idea-vino delle Produzioni Televisive, rendendole consapevoli che scritture, sceneggiature, scenografie ispirate al Vino, la vita la salvano, non la danneggiano.

Con il termine “magia” non desidero riferirmi a un incantesimo né a un sortilegio, Magia sta per speranza, possibile e verosimile di tanti successi cui il Vino ci ha fatto assistere in questi ultimi 30 anni.

Inimmaginabili erano alcuni elementi di aggregazione, soltanto poco tempo fa.

Dice Veronelli, in visita alla nostra Sede di Roma al Rome Cavalieri:

<<19 Gennaio 2000
Antanni - tanti e tanti anni, da non ricordarne la data... - antanni è un neologismo - antanni fa, quando seppi della fondazione dell’Associazione Sommelier, deci un sogno: nel 2000 non si sarebbero mangiate solo pillole e bevuto solo acqua, nel 2000 Sommelier giovani e capaci avrebbero offerto - in luoghi di indicibile bellezza - i vini (divenuti grandi) della nostra Terra accoppiati a cibi altrettanto grandi e terragni.
Oggi m’accorgo, qui, essersi il sogno realizzato e l’emozione è immensa.
Luigi Veronelli>>

Infine, sentirsi “insieme” vuol dire abbattere i muri di invidie e gelosie, velenose per il Vino, per l’Italia e per la Vita.

È questa la Magia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina