Notizie
Home > Notizie > Australia, il Dolcetto Best’s

Australia, il Dolcetto Best’s

Alessandro Ragazzo
Dal n.91 di
Fotografia

Nella parte occidentale dello Stato del Victoria, zona vinicola chiamata Western Victoria, si trovano tre importanti regioni vinicole, la più storica e la più conosciuta si chiama Grampians. All’interno di questa regione, un uomo dalle origini inglesi fu pioniere della viticultura nello Stato del Victoria, sviluppando e producendo in poco tempo una produzione degno del suo nome, Henry Best.

La proprietà fu acquistata nel 1866, situata precisamente all’interno della sottozona Great Western, a due ore di macchina di distanza da Melbourne in direzione ovest. La produzione vinicola iniziò da subito, propagandosi successivamente sia per dimensione sia per qualità, rinforzando in pochi anni il suo nome. Agli inizi del ’900 il nome Best’s divenne un marchio molto famoso, cambiando poi di proprietà dopo la morte del suo fondatore. La vigna fu acquistata dalla famiglia Thomson la quale continuò a far brillare il marchio Best’s per generazioni. I suoi vini sono dei personaggi che hanno impreziosito la produzione Best’s con saggezza e qualità: esempi della grande capacità di poter produrre vini d’eccellenza anche in situazioni drammatiche e poco fortunate.

Oggi i loro vini fanno parte di un gruppo d’elite dell’importantissima guida Langton’s Calssification, la serie di Shiraz e le grandi Riserve sono state sempre considerate tra le migliori produzioni australiane. Con il cambiare delle generazioni e sopratutto con il mutamento anche dei winemaker, l’azienda Best’s ha saputo guardare oltre la tradizione, producendo vini importanti da varietà internazionali e forse meno considerate. Con grande sorpresa l’azienda Best’s produce un vino da una varietà piemontese presente nelle vigne dell’azienda sin dai tempi del suo fondatore: il Dolcetto. Non è chiaro come e da dove questa famosa varietà italiana fosse arrivata in questa remota parte del mondo sin dalla metà dell’Ottocento, eppure una piccola parte della vigna sin dall’epoca era piantata a Dolcetto. Il vino presenta delle caratteristiche abbastanza profumate, fresche, aromatiche e non troppo intense. I sentori di frutta si ripetono nel palato, con note di ciliegia e susina, tannini abbastanza giovani e con un palato tutto sommato fresco e mentolato. La produzione di Dolcetto in Australia sembra pian piano fare capolino tra le così dette varietà alternative, a volte viene usato assieme al Syrah, ma sta spopolando per le sue caratteristiche giovani, fresche e tanniche. In Sud Australia molti sono i produttori che usano quest’uva per le sue caratteristiche diverse dalle varietà tradizionali locali, forse anche perché il vino in realtà non è solo un passaggio di consegne da una generazione all’altra, ma anche un modo per avvicinarsi o un mezzo che interpreti ciò che sembra spesso incomprensibile oppure sconosciuto.

Best’s Wines
111 Best’s Road Great Western
Victoria 3374 
Australia
Tel. 0061 (03) 5356 2250
www.bestswines.com
info@bestswines.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina