Notizie
Home > Notizie > Riccardo Cotarella Presidente

Riccardo Cotarella Presidente

Franco M. Ricci
Dal n.62 di
Fotografia

L’Associazione degli Enologi ha il suo nuovo Presidente.

Riccardo Cotarella, umbro ma con un lavoro capillare in tutto il Paese e anche in Francia.

Enologo serio, bravo, capace di sperimentazioni serie e di grandi valori. È uno di noi che comprende il valore della cultura come unico artifizio per la conoscenza del vino italiano nel mondo.

L'Associazione Enologi, invece, in questi anni passati, non l'abbiamo vista impegnata sul fronte cultura. Anzi.

Non l'abbiamo vista impegnata a perseguire fini di grande risultati di comunicazione. Anzi.

Al suo interno non risultano iscritti Enologi di grande valore nazionale e internazionale. Nomi noti al Popolo del Vino, nomi che hanno accompagnato la nostra crescita di anni, insieme ai quali abbiamo cambiato e affinato le regole della comunicazione efficace.

Tutti questi nomi, e sono tanti, non ci sono.

L'enologia moderna necessita cambiamenti strutturali importanti. Decisioni atte a dare certezze nel futuro sia ai Produttori che ai Consumatori.

Quella modernità iniziata negli anni Sessanta con Giacomo Tachis deve avere una logica continuazione sul fronte delle nuove esigenze di chi ama il vino. A cominciare dal biologico.

Riccardo avrà quindi due compiti fondamentali da prendere in esame subito. Avvicinare questi grandi nomi e farli partecipare con entusiasmo alla politica di una grande Associazione italiana di vino fondata, pensate, nel 1891.

Avvicinare l'Associazione Italiana Sommelier, come fino ad oggi ha fatto nel suo lavoro personale, per fare un percorso insieme come sarebbe dovuto essere già da 40 anni e passa…

Dovrà recuperare il tempo perso da una colpevole ignoranza che non ha concesso quelle opportunità che un connubio di così rilevante qualità avrebbe dato al Paese.

Auguri Presidente! Auguri per un lavoro di qualità, quello che soltanto tu sai mettere in campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina