Notizie
Home > Notizie > Tenuta Bellafonte

Tenuta Bellafonte

Roberto Greco
Dal n.58 di
Fotografia

Peter Heilbron, Pietro per gli amici, produttore piemontese di origine tedesca, è il proprietario di Tenuta Bellafonte (il nome deriva scomponendo il cognome: Heil che significa benessere e anche bellezza, e Bron, fonte), una giovane realtà vitivinicola situata a Torre del Colle, piccolo borgo nei pressi di Bevagna nella provincia di Perugia. Laureato in Agraria e appassionato di vino, Pietro, dopo aver ricoperto incarichi importanti in campo alimentare, occupandosi di marketing e vendite, e assunto il ruolo di A.D. della Martini & Rossi per il mercato estero, dal 2008 ha deciso di dedicarsi alla viticultura nella sua adorata Umbria. Da allora si è impegnato nel produrre vino di qualità da uno dei vitigni che ha sempre amato, il Sagrantino, dotando la sua azienda di una struttura dal bassissimo impatto ambientale ed energetico. La tenuta dispone, infatti, di un impianto fotovoltaico e di una caldaia a biomassa, che utilizza i residui vegetali prodotti nel vigneto durante la potatura. La cantina, costruita su una struttura portante in acciaio e pietre, è stata progettata in modo da avere una temperatura interna sempre costante, usufruendo di un riciclo d’aria fresca proveniente dall’esterno attraverso delle condotte sotterranee. Ad oggi, sono sette gli ettari vitati in attività, alcuni preesistenti ed altri di impianto più recente, messi a dimora su terreni prevalentemente argillosi, con poco scheletro, alternati a superfici caratterizzate da strati di marna e arenacea. In vigna ed in cantina Pietro si avvale di due tecnici piemontesi di primo piano, Federico Curtaz per quel che riguarda la parte agronomica e Giuseppe Caviola, invece, per quella enologica.

Il Montefalco Sagrantino 2008 è la prima etichetta uscita in commercio, neanche 4.000 bottiglie ottenute da vigne di circa 12 anni collocate ad un altezza di 320 metri. La veste si presenta di colore rosso rubino fitto e concentrato. Naso elegante ed etereo caratterizzato da influenze di ribes rosso e more mature, seguite da soffi floreali di viole, erbe aromatiche, tabacco, poi spezie scure, liquirizia e cardamomo. La bocca è ricca e austera, calda, supportata da tannini compatti, ben distribuiti, segnata nel finale da una decisa nota acida in giusto equilibrio gustativo. Fermentazione naturale, senza aggiunta di lieviti esterni, con macerazione sulle bucce che dura circa due settimane. Maturazione per 36 mesi, in botti di rovere di Slavonia di capacità non inferiore a 30 ettolitri. Si abbina molto bene a piatti tipici della cucina umbra come le pappardelle con sughi di lepre o cinghiale e a piccioni all’amerina, cotti allo spiedo. 

 

Tenuta Bellafonte
Via Colle Nottolo, 2
06031 Bevagna (PG) 
Tel. 0742 710018
www.tenutabellafonte.it
info@tenutabellafonte.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina